Marcello
Il Power Stretching è una disciplina basata sulla sinergia tra esercizi di potenziamento ed allungamento, esso comprende una grandissima varietà di esercizi mirati a coinvolgere tutto il corpo con tutte le possibili stimolazioni neuro muscolari. Il sistema si avvale di metodologie e didattiche collaudate già da molti anni e comprovate dalla ricerca medico - scientifica sullo sport. Molti sono i praticanti di altre discipline che studiano questo programma di allungamento e potenziamento, esso infatti trova applicazione a tutti i livelli, dall'agonista allo sportivo amatoriale..
Lo stretching non è un elemento accessorio (da riscaldamento!) della pratica sportiva. Una preparazione specifica allo stretching può rivelarsi come “l’arma segreta” di un atleta, ma occorre integrare lo stretching alla forza stabilizzante. Un buon atleta deve possedere muscoli forti ed elastici. Gli allenamenti per ottenere queste caratteristiche opposte richiedono sofisticate metodologie di allenamento. Mentre lo stretching, comunemente inteso, svolge sui muscoli un’azione “passiva” di allungamento il power stretching, per nulla complicato da eseguire, è in grado di coniugare la fase attiva e quella passiva dell’allenamento sviluppando in modo equilibrato la potenza e la forza elastica.
La colonna vertebrale, oltre che asse portante del corpo, è la “dorsale” che permette la trasmissione del movimento. Intorno ad essa si integrano i diversi sistemi: - sistema nervoso, il midollo spinale - sistema osseo, costituito dalle vertebre, - sistema muscolare che assicura la posizione eretta ed il movimento.
Quest’ultimo è costituito da due tipi di muscoli: muscoli superficiali allungati, per i movimenti e gli spostamenti che decorrono lungo la colonna ed hanno un ruolo dinamico; muscoli profondi, corti e non visibili, che hanno un ruolo essenzialmente statico, danno forza e vitalità alla colonna
Sintetizzando i vantaggi del power stretching sono: l’allungamento dei muscoli superficiali ed il. potenziamento di quelli profondi; la. presa di coscienza dell’interdipendenza reciproca delle singole parti del corpo, della sua unità; maggiore flessibilità, elasticità e tonicità dei muscoli e dei fasci tendinei; migliore capacità di movimento; prepara alla contrazione muscolare; diminuisce la sensazione di fatica; aiuta a prevenire traumi muscolari ed articolari; contrasta le malattie degenerative; stimola la "lubrificazione" articolare; mantiene "giovani" le articolazioni, rallentando la calcificazione del tessuto connettivo; diminuisce la pressione arteriosa; favorisce la circolazione; migliora la respirazione; aumenta la capacità polmonare; sviluppa la consapevolezza di sé; riduce lo stress fisico; favorisce la coordinazione dei movimenti; è rilassante e calmante.


stretching 1
stretching
stretching 2
stretching
Raccolta foto 1
esercizi stretching